La pizza in ciotola

Non so se avete sentito mai parlare di questa pizza, personalmente prima di conoscere P@tty66 sul forum di Chechef io non ne conoscevo l'esistenza. Più che la pizza è il metodo di impastarla che attira a volerla provare....siiii perchè non serve un'impastatrice, non serve il bimby, non serve una planetaria e neanche le vostre mani si dovranno sporcare....ma solo una ciotola di plastica con coperchio!!
La ricetta è proposta per utilizzare le ciotole Tupperware, ma sicuramente è possibile farla anche con una comune ciotola.
Veloce, rapido e pulito....ahahahah non ho fatto altro che ridere mentre impastavo questa pizza, pensavo che se mi avesse visto qualcuno mi avrebbe preso sicuramente per matta!!
Veniamo alla ricetta e al suo procedimento di realizzazione.





Ingredienti:
500 gr. farina
350 gr. acqua
25 gr.lievito di birra fresco
1 cucchiaio di olio (io 2)
1 e 1/2 cucchiaino e mezzo sale







Procedimento:
Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida.
In una ciotola con coperchio mescolare farina e sale, aggiungere l'acqua con il lievito e l'olio, chiudere il coperchio, roteare la coppa in senso orario e poi su e giù, ripetere più volte l'operazione con MOLTA ENERGIA...ahahahah. Mettere in un posto caldo e lasciar lievitare da mezz'ora a un'ora.

Volendo è possibile diminuire la dose del lievito aumentando i tempi di lievitazione.
Stendere sulla teglia e condire come si desidera.
Io ho cotto la pizza, senza mozzarella, nella parte bassa del forno, pre-riscaldato, a 230° per circa 10 minuti (verificare la cottura del fondo della pizza), ho aggiunto la mozzarella e ho infornato ancora per circa 5 minuti, o condito con funghi, precedentemente insaporiti in padella con olio e un pizzico di sale, e scamorza affumicata, lasciare in forno spento qualche minuto.

La forma del cuore è dovuto al fatto che ho colto l'occasione di preparare questa pizza per la cena di S.Valentino dello scorso anno.