Pane di semola del mio forno a lunga lievitazione

Buongiorno!!
Ritorno con voi dopo un pochino di assenza, tra giorni di festa, la mia bimba a casa, esperimenti in cucina e lavoro.
Torno con la mia più grande soddisfazione di questa Pasqua.....aver realizzato un pane di semola dal sapore e dalla croccantezza simile a quello dei panifici, ma realizzato nel mio speciale forno di casa!!!
Ho preparato un impasto, con 1 kg di mix di farina, che ho poi separato in tre diversi gusti, una pagnotta semplice semplice, dei piccoli panini con semi di papavero e un filoncino con noci e olive verdi, in acqua, tipiche pugliesi, snocciolate.

Ingredienti per l'impasto
800 gr. semola di grano duro rimacinata
200 gr. farina 00
700 gr. acqua tiepida
2 cucchiai olio
1 cucchiaino di zucchero
1-2 gr. lievito
2 cucchiaini abbondanti di sale

Ingredienti per la farcitura
Semi di papavero
Noci
Olive verdi in acqua snocciolate



Procedimento
In una grossa ciotola mettere l'acqua tiepida, lo zucchero e sciogliere il lievito, aggiungere la farina e mescolare per bene, aggiungere l'olio e il sale e amalgamare tutti gli ingredienti.
L'impasto è molto idratato quindi molliccio, potete aiutarvi con una spatola.
Una volta amalgamato tutti gli ingredienti lasciare a temperatura ambiente o nel forno spento per circa un'oretta. Prendere l'impasto e, con l'aiuto della spatola, fare delle pieghe, portare l'impasto dall'esterno verso l'interno, riporre su una spianatoia infarinata e creare delle pieghe all'impasto come si fa per la pasta sfoglia, fino a quando l'impasto non risulta liscio e compatto. (l'impasto continuerà ad essere molto morbido, ma non aggiungete farina, aiutatevi a recuperare l'impasto con la spatola)
oliare leggermente un contenitore ermetico o una grossa ciotola e riporre l'impasto.
Coprire con il coperchio, o con della pellicola trasparente, e riporre la ciotola in frigo per circa 48 ore.
Trascorso tale periodo togliere dal frigo l'impasto, lavorarlo nuovamente creando altre pieghe, se si vuole dividere l'impasto creando gusti diversi, è questo il momento di aggiungere altri ingredienti come olive e noci, e lasciarlo a temperatura ambiente per circa due o tre ore, formare la pagnotta di pane desiderato e infornare.
Se si utilizza la pietra refrattaria, arrivare alla temperatura del forno di 230° e far passare circa 5 minuti in modo che la pietra si riscaldi bene.
Forno caldo statico a 230° per i primi 10 minuti, poi abbassare a 180° e lasciare cuocere altri 40-50 minuti, io ho utilizzato la pietra refrattaria, dopo circa 30 minuti a 180° ho tolto la pietra e ho lasciato cuocere direttamente sulla griglia.
Raffreddare il pane per bene su una griglia prima di mangiarlo....
.....che sapore.....e che profumo!!!!