Farro zucchine e pesto

Corri di qui, corri di là, la nostra vita di mamma è sempre una corsa contro il tempo.
Durante la settimana soprattutto, mi ritrovo così con poco tempo da dedicare alla cucina ma con tanta voglia di non mangiare sempre le stesse cose e il cervello si deve pertanto ingegnare.
Oggi ho trovato subito l'ispirazione guardando la mia pianta di basilico piena di belle foglie verdi....
Ho guardato in dispensa e avevo tutto ciò che mi serviva per creare questo piatto semplice, leggero e adatto ad essere preparato con largo anticipo.

Ingredienti:
Farro
Basilico
Olio
Parmigiano
Mandorle
Pinoli
Sale
Zucchine








Procedimento:
Mettere a bollire l'acqua per cucinare il farro, tagliare le zucchine a quadratini e spadellarle in un tegame con un po' di olio e sale, aggiungendo un po' di acqua se necessario.
Nel frattempo con un mortaio o con un frullatore ad immersione preparare il pesto con cui condiremo il farro, frullare il basilico, ben lavato ed asciugato, con olio, un pizzico di sale, parmigiano, mandorle e pinoli secondo proprio gusto.
Una volta scolato il farro, condirlo con il pesto, aggiungere le zucchine spadellate e, a gradimento, spolverizzare un po' di parmigiano.
Questa insalata di farro può essere gustata sia calda che fredda, quindi ideale da portarsi al mare o in ufficio.
E' possibile anche preparare un tortino aggiungendo della mozzarella o della scamorza infornando  per circa 30 minuti a 180°.


Riso venere, zucchine e gamberetti

Un piatto versatile e semplice, quasi oramai un classico, per un pranzo gustoso, una gita fuoriporta, una giornata al mare, da mangiare caldo o anche a temperatura ambiente, con la possibilità di prepararlo in anticipo....il tutto con soli tre ingredienti.

Ingredienti:
Riso venere
Zucchine
Gamberetti
Olio e sale










Procedimento:
Mentre fate bollire il riso per circa 18 minuti, in una wok o un tegame abbastanza grande fate saltare le zucchine e dopo una decina di minuti aggiungete i gamberetti puliti, regolate di sale e continuate la cottura, aggiungendo un pochino di acqua se necessario, per al massimo altri cinque minuti. Una volta pronto il riso, saltatelo nel tegame aggiungendo un cucchiaio abbondante di olio extravergine di oliva.
Servite e gustate!!

La mia seconda principessa

Come anticipato in qualche post diversi mesi fa, ero in attesa della mia seconda principessa.
A dicembre, in prossimità del Natale è nata Alessia, il bellissimo regalo di Natale che il Signore ha donato alla mia famiglia.
Al compimento del suo terzo mese, la notte di Pasqua è stata battezzata e questa è la torta che io personalmente, con tutto l'amore che potevo metterci, ho realizzato per festeggiare questo grande evento.
La cosiddetta "ciliegina sulla torta" di una giornata fantastica ed emozionante.
Auguri piccolina mia e che il Signore illumini sempre il tuo cammino.



Questi sono i vasetti, sempre realizzati da me, per la confettata. Intorno al tappo ho realizzato un braccialetto con un ciondolo a forma di angioletto.



Questi invece sono i fiorellini di marshmallow, realizzati con mia figli grande Silvia, da regalare ai bimbi presenti alla festa.



E queste sono foto della tavola addobbata per le foto con la torta.






I miei panzerotti baresi...passo passo

Dato il successo dei miei panzerotti baresi, in questo post inserisco il procedimento completo di fotografie per realizzarli passo passo.
Qui troverete la ricetta che ho postato diverso tempo fa.
Spero che con questo post risulti più semplice riuscirli a realizzarli....perché sono davvero una bontà unica!!

Dopo aver impastato e messo a lievitare la massa per l'impasto dei panzerotti, e aver preparato il ripieno per la farcitura, dividere l'impasto in tante palline dello stesso peso,


stenderle una alla volta, 


riempire una parte del cerchio con il ripieno precedentemente preparato,


sovrapporre i due lembi uno sull'altro, sigillare bene i bordi aiutandosi magari con una rondella


e friggere in abbondante olio di arachidi bollente.


Mangiare caldi caldi con la mozzarella colante.....da leccarsi i baffi :-)

Fusilli tricolore

Zucchine fresche raccolte direttamente dall'orto con le mie mani...fiordilatte appena acquistata dal caseificio....pomodorini sott'olio fatti in casa...capperi della nostra campagna....non potevo esimermi da sperimentare una nuova ricetta.
Ottimo piatto dai sapori forti e decisi!!


Ingredienti:
Fusilli
Zucchina
Capperi
Pomodorini sott'olio
Mandorle pelate
Fiordilatte
Aglio olio e sale q.b.







Procedimento:
Tagliare a dadini le zucchine e mettere a bollire in una pentola l'acqua salata per la pasta.
In una wok dorare uno spicchio di aglio con un paio di cucchiai di olio, aggiungere le zucchine e lasciar cuocere a fiamma vivace girando ripetutamente. Se necessario aggiungere un po' di acqua di cottura.
aggiungere i capperi, i pomodorini sott'olio tagliati a striscioline e le mandorle pelate.
Mettere da parte un po' di acqua di cottura, scolare la pasta e aggiungerla nella wok, aggiungere metà fiordilatte tagliata a cubetti e amalgamare per bene gli ingredienti.
Servire aggiungendo della mozzarella fiordilatte sfilacciata fresca sulla pasta e una spolverizzata, se gradita, di grana padano.
Buon appetito!

Le tette delle monache o sospiri

Questa che vi sto per descrivere è una ricetta tipica di un paese in provincia di Bari, Altamura....un piccolo bijoux della nostra pasticceria pugliese, di una sofficità e leggerezza unica.
Le tette delle monache sono dei piccoli e sofficissimi pandispagna farciti di una gustosissima crema diplomatica.
Vorrei precisare che i sospiri, invece, sono un dolce molto simile ma tipico di Bisceglie, bagnato con alchermes e ricoperto di glassa bianca.
Ho tentato più di una volta la realizzazione di questo dolce senza essere mai soddisfatta del risultato.
Oggi invece sono finalmente riuscita nell'intento. Sicuramente è da perfezionare la forma, ma il sapore corrisponde esattamente a quelle di pasticceria assaggiate. Ero troppo entusiasta per non pubblicarla subito e farvi partecipi del mio obiettivo raggiunto.
Con le dosi indicate realizzate circa 15-16 pezzi.


Ingredienti per i dolcetti:
200 gr. farina Africano mix
50 gr. zucchero a velo
4/5 uova medie


Ingredienti per la crema:
400 ml. latte
100 ml. panna fresca
1 uovo intero
125 gr. zucchero
60 gr. farina 00 setacciata
bacca di vaniglia




Procedimento:
Montare le uova con lo zucchero fino a che l'impasto non diventa cremoso, diminuire la velocità della planetaria o delle fruste al minimo e aggiungere la farina Africano mix (potete trovarla nei negozi specializzati per dolci e in qualche supermercato), amalgamare il tutto per circa 6 minuti.
Appena pronto l'impasto trasferirlo in una sac a poche con il beccuccio largo. Potete riempire dei pirottini larghi circa 4 cm per un'altezza di 2 cm creando la tipica punta centrale o, in alternativa, potete adagiarle direttamente su una teglia foderata di carta forno.
Infornare a 180° forno statico preriscaldato per circa 20 minuti, devono risultare dorate e asciutte, se non sono asciutte, fuori dal forno, tendono a sgonfiarsi.
Mentre sono in forno procedete a preparare la crema: riscaldate il latte e la panna insieme con i semi di una bacca di vaniglia, in un altro tegame sbattere l'uovo con lo zucchero, quando sono ben amalgamati aggiungere la farina setacciata, in seguito, poco per volta, aggiungere il latte caldo, porre il tegame sul fuoco e portare a bollore continuando a mescolare.
Una volta fredde le tette delle monache, praticare un foro sotto e farcire con la crema, spolverizzare di zucchero a velo e servire!!